Shofar

Shofar
IL SUONO DELLO SHOFAR

venerdì 11 maggio 2012

Anti-cristianesimo di intermatrix

ANTI-CRISTIANESIMO DI INTERMATRIX
La pace di nostro signore Gesù Cristo sia con tutti quelli che lo adorano spiritualmente e in verità.
Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.
Eccomi— dopo mesi di assenza fruttuosa per il mio spirito occupato nella cura della mia vecchia madre dedicandole tutto il mio tempo come lei lo riservò a me dal momento della mia nascita fino al giorno che spiccai il volo per crearmi una famiglia.
Questo periodo l'ho passato stando vicino alla sofferenza —obbedendo con allegrezza al comandamento che dice: Onora il padre e la madre. Primo comandamento con promessa ( Efesini 6:2) 
La vita dell'uomo è un soffio— il pianeta terra è il banco di prova per la breve esistenza umana. Sei miliardi di esseri umani vivono non tutti ne sono consapevoli per una prossima esistenza felice. La speranza è un grande dono dello Spirito Santo che va coltivata con la costanza la pazienza, la preghiera e, costantemente irrigata con la carità frutto eccelso dello Spirito la vera sostanza vitale: anti-ego.
 Gesù il Cristo disse:  Se uno vuol venire dietro a me, rinunzi a sé stesso, prenda la sua croce e mi segua. Matteo 16,24. Cosa è il "sé stesso"? Questa domanda non ha una facile risposta— in termini razionali e mi chiedo: quanti sono coloro che comprendono bene in modo esaustivo questo pronome rafforzato dalla parola stesso?
Sono tutti i cristiani obbedienti ai dettami del Cristo— quando espressamente dice che è presupposto essenziale la rinuncia a "sé stessi" per seguirlo correttamente?
Molti— tantissimi che si reputano seguaci di Gesù Cristo non hanno cambiamenti sostanziali nei loro stili di vita e, non si comportano diversamente dagli altri umani: Che dire a cosa serve dichiararsi cristiani se non si è luce per il mondo: la rinascita non è come oggi molti credono un puro atto formale una parola magica che mette apposto la coscienza e ci fa partecipi di una comunità. In questo terribile e deviante errore non incorrono solo cattolici e ortodossi i quali focalizzano tutto su riti esteriori idolatri e potere secolare ma, tutta la cristianità al completo inclusi i riformati che danno alla fede un significato razionale esteriore mal interpretando le parole dell'apostolo Paolo con la conseguente morte abortiva della fede salvifica che come il seme caduto sulla strada, o sulla roccia muore prima di germogliare infatti è noto a chi coltiva che tutti i semi per spuntare hanno bisogno di terra che li copra affinché possano affondare le radici nel profondo e sviluppare rigogliosamente il fusto e le foglie nella parte aerea.
Questo intendeva l'apostolo Giacomo: Così è della fede; se non ha opere, è per se stessa morta. Giacomo 2.17. infatti le opere sono la parte visibile della fede; come il fusto e le foglie sono la parte visibile della pianta, nata dal seme, in profondità; esempio nitido di sinergia completa tra radice e fusto- foglie. La parabola del seminatore spiegata da Gesù, rende ancora meglio l'idea,( vedi Matteo 13: 1,9 e 13: 18,23). Altro grave errore presente nelle chiese riformate— in modo particolare nel calvinismo: è la dottrina   della predestinazione intesa come la fede in modo superficiale e filosofico-razionale. Il che mi fa dire: che i fautori di tale errore a causa della loro superbia e sufficienza sono i principali inconsapevoli non eletti alla salvezza: per mancanza di carità dono fondamentale dello Spirito Santo. Tutti questi errori di base delle chiese, portano a un avvizzimento spirituale: paragonabile alla morte dei rami-fogliari nelle piante con conseguente non fruttificazione. Ben diceva Giovanni Battista: Ormai la scure è posta alla radice degli alberi; ogni albero dunque che non fa buon frutto, viene tagliato e gettato nel fuoco. Matteo 3,10. 
Tutto quanto sopra riportato, non vuole essere una critica impietosa  nei confronti della chiesa di Gesù Cristo— la quale è ancora viva e operante nel mondo— Gesù infatti disse: le porte dell'ade non la potranno vincere. Matteo 16, 18, seconda parte
Gesù— la via, la verità e la vita, non mente e credo nella sua parola eterna infatti disse: il cielo e la terra passeranno, ma le mie parole non passeranno. Matteo 24,35.
Dunque è ovvio: chi nei secoli ha compiuto atti abominevoli e ha sfornato dottrine diaboliche —nel nome di Gesù Cristo non è da considerarsi cristiano mai anche se di questo nome si gloria.
Infatti sta scritto: Li riconoscerete dai loro frutti. Si raccoglie forse uva dalle spine, o fichi dai rovi? Matteo 7,16.
Un albero buono non può fare frutti cattivi, né un albero cattivo far frutti buoni. Matteo 7,18. Li riconoscerete dunque dai loro frutti.Matteo 7,20.
Tutti quelli che non rinunciano a se stessi —non possono seguire il Cristo Gesù non vuole seguaci pieni di ego-se cioè di quel guscio duro formato dalle consuetudini del mondo-società che ci educa fin dalla nascita nell'egoismo distorcendo tutta la vera realtà,— precipitandoci nell'illusione e nel peccato lontano dal nostro autentico essere l'unico che può seguire il Cristo.
In tutto ciò è incluso anche l'insegnamento religioso del mondo- società che è ipocrita e ignorante asservito al potere temporale il quale appartiene a satana infatti la maggioranza dei maestri-scribi sono di proprietà delle religioni istituzionalizzate— sparse per il mondo che hanno come compito principale quello di tenerci lontano dalla consapevolezza-verità in questo le fedi mondiali non si differenziano se non in alcuni tratti culturali appositamente costruiti da satana-potere per dividere l'umanità e agire come una piovra nelle più svariate realtà culturali.
Alle categorie su menzionate— appartiene a pieno titolo intermatrix e tutti i suoi blog il cui autore- scribacchino noto con il nik di buffone di YAHUDA, ex bojscout.
Questo se stesso ha avuto da satana un compito speciale: cioè di demolire la vera chiesa di Cristo— non le chiese del mondo-società —ma l'essenza del cristianesimo— nei suoi più profondi significati— è tale situazione che mi spinge ad attaccarlo con veemenza. Quest'uomo è un virus letale— che colpisce le radici profonde della vera chiesa— la quale reagirà sospinta dallo Spirito Santo a respingere questa infezione— liberando degli anticorpi potentissimi che neutralizzeranno in modo deciso questo tentativo di intrusione.  
 Questo personaggio— oltre a compiere gli stessi errori delle chiese del mondo-società appesantisce tutto con l'intento di demolire l'essenza del messaggio di Cristo. Preso nella sua sfrenata autolatria si è auto-proclamato leone di Giuda titolo già riservato al Messia Gesù egli— il grande se stesso: è come la zizzania indifferenziata nel suo aspetto quando cresce insieme al grano ma diversa nella fioritura. La cariosside è simile al frumento ma molto tossica, a causa di un micelio fungino che attacca la pianta durante lo sviluppo causando— in chi ingerisce farine contaminate: emicranie, vomito e oscuramento della vista.
Non è mio compito estirpare la zizzania— ci penseranno gli angeli del Signore a suo tempo . Voglio solo far notare che c'è.
Egli giudaizza— cambia nomi— altera— in modo malizioso —concetti e schemi mentali— regredendo nel più bieco e daltonico fariseismo— già frutto amaro dell'ebraismo. Il suo abominio è desolante— usa la parola di Dio— e poi ci sputa sopra. L'alta stima di se stesso lo ha condotto ad appropriarsi di un titolo messianico: Leone di Giuda.                 
Ma uno degli anziani mi disse:"Non piangere; ecco, il leone della tribù di Giuda, il discendente di Davide, ha vinto per aprire il libro e i suoi sette sigilli". Apocalisse 5:5.
CONTRO Il BUFFONE DI YAHUDA

                                                                         
BUFFONE DI YAHUDA 


Poiché chiunque si innalza sarà abbassato e chi si abbassa sarà innalzato. Luca 14:11.
L'avversario, colui che s'innalza sopra tutto ciò che è chiamato Dio od oggetto di culto; fino al punto da porsi a sedere nel tempio di Dio, mostrando sé stesso e proclamandosi Dio. 2 Tessalonicesi 2:4

                        Tutto qui per ora
              mi farò vivo molto presto
Sia gloria al Padre, al Figlio e allo Spirito Santo

Nessun commento: