Shofar

Shofar
IL SUONO DELLO SHOFAR

lunedì 1 dicembre 2014

Gli autofalsiprofeti

Nel nome del Padre del Figlio e dello Spirito Santo.
Lode a Te Messia Gesù, fonte unica di salvezza. Lode a Te Padre creatore di ogni bene. Lode a Te Santo Spirito, fonte della verità e della profezia.
In questa epoca ( forse l'ultima ), assistiamo incuriositi e preoccupati, a una vera e propria escalation "compulsiva" di falsi oracoli pseudo cristiani, continuamente smentiti dalla realtà oggettiva.
Da alcuni anni ho concentrato la mia attenzione su questi personaggi, che ritengo estremamente pericolosi e dannosi per tutte le chiese cristiane.
Come premessa voglio mettere le cose in chiaro; una volta per tutte, e, indirettamente voglio rispondere a tutti i commentatori, di cui non ho pubblicato i contenuti maligni, ispirati, non dal Logos, ma dallo spirito della menzogna e dell'ipocrisia, che come zizzania, infesta il campo.
1) Io non sono un profeta, e non pretendo di esserlo. Il dono di profezia è dato da Dio, e nessuno può dichiarare di esserlo, se non stabilito dallo Spirito Santo, che il Messia Gesù elargisce solo ai "Suoi".
2)Io non giudico; solo uno è il Giudice Giusto, Quello che conosce tutto: solo a Dio appartiene il giudizio, Ultimo e irrevocabile. Tutto è nelle Sue mani, nulla Gli sfugge. Fa arrossire di vergogna i più temerari e coraggiosi, atterra i superbi, smaschera tutte le oscurità del male, lacera e sfonda ogni rete e trappola del raffinato intelletto umano. Dunque, io, essendo consapevole della potenza di Dio, e del suo giusto giudizio, non posso sentenziare su nulla.
3) Io constato e denuncio: smascherando gli intrighi di satana e, dei suoi referenti: i falsi profeti pseudo cristiani. Nelle sacre scritture tanti passaggi sono dedicati a persone che denunciano le opere e i discorsi dei malvagi: dalla Genesi al Apocalisse, tutte le scritture sono un continuo denunciare e smascherare: Dio che smaschera Adamo e il serpente e Caino. Dio che ordina a Noè di costruire l'arca, come monito e denuncia verso tutto il genere umano corrotto. Tutti gli uomini di Dio, tutti i profeti, tutti i giusti, dal principio, fino a oggi, hanno sempre denunciato e smascherato le opere infruttuose del male; che reagisce brutalmente, attaccando coloro che denunciano, fino alla persecuzione. 7 Tuttavia io vi dico la verità: è bene per voi che io me ne vada, perché se non me ne vado, non verrà a voi il Consolatore; ma se me ne vado, io ve lo manderò. 8 E quando sarà venuto, egli convincerà il mondo di peccato, di giustizia e di giudizio. 9 Di peccato, perché non credono in me; 10 di giustizia, perché io vado al Padre e non mi vedrete più; 11 di giudizio, perché il principe di questo mondo è stato giudicato. 12 Ho ancora molte cose da dirvi, ma non sono ancora alla vostra portata. 13 Ma quando verrà lui, lo Spirito di verità, egli vi guiderà in ogni verità, perché non parlerà da se stesso, ma dirà tutte le cose che ha udito e vi annunzierà le cose a venire. 14 Egli mi glorificherà, perché prenderà del mio e ve lo annunzierà. 15 Tutte le cose che il Padre ha sono mie; per questo ho detto che egli prenderà del mio e ve lo annunzierà.Giovanni 16: 7-15.
Solo chi ha lo Spirito di profezia è autorizzato a profetare; chi fa nomi, date, luoghi, e puntualmente viene smentito dai fatti è un falso profeta ed è anatema, parla ispirato dal fardello carnale dell'ego costruito dalla società corrotta, e dalle sue concupiscenze. Non è nato dal Logos, ma è figlio della progenie di Caino, infettato dal morso del serpente antico.
Falsi proclamatori di menzogne, spinti all'estremo dalle loro compulsioni ossessive; se fosse possibile organizzerebbero, quasi come un film olografico, tutti gli eventi da loro annunciati, pur di vedere il loro ego appagato e rimpinguato. Modus operandi  tipico di lucifero.
Da duemila anni sono presenze costanti, virus replicanti, che come tali si riproducono a spese della verità; i loro clamorosi fallimenti sono agli occhi di tutti, eppure riescono a far sprofondare nelle tenebre, insieme a loro, tante anime: Un esempio clamoroso e quello di Tertulliano, che seguì la dottrina eretica di Montano, che proclamava l'imminente parusia e la discesa della Gerusalemme celeste a Pepuza, cosa mai accaduta. Sono innumerevoli fin dall'antichità gli esempi di  pseudo profeti che annunciano menzogne.
Queste fonti di acque nere, inquinano l'acqua pura, portano torbidezza, miasmi e morte.
Con le loro previsioni soggettive, si pongono al posto di Dio, ma non lo sono, infatti, ciò che dicono non avviene mai.
Questi sono i messaggeri che preparano la via all'anticristo, scavando fossati nelle valli e allungando le cime dei monti, creando discredito nei confronti della profezia dello Spirito, con le loro continue menzogne e falsità.
Quando la verità li mette con le spalle al muro, e la parola dello Spirito li smaschera, allora si "atteggiano" a esegeti provetti e grandi filologi esperti di lingue semitiche e di espressioni idiomatiche antiche. Assumono un linguaggio barocco arzigogolato. Isolano maldestramente versi biblici, trascinandoli in sofismi sulfurei, che annebbiano l'intelligenza dei creduloni incalliti.
Questi "pro-fotti" sanno il giorno e l'ora, come sempre. Si spingono oltre, dicendo che le parole di Gesù Messia riportate da Marco evangelista: «Ma quanto a quel giorno e a quell'ora, nessuno li conosce, né gli angeli nel cielo né il Figlio, ma solo il Padre. Marco: 13,32 sono una espressione idiomatica semitica, cioè detto in sintesi: quello che ha detto Gesù non vuol dire quello che ha detto.
Bel modo di autoassolversi, si, semanticamente, con tanta insufficienza.

3 commenti:

Nazareth Cristiano ha detto...

Ottimo articolo, è molto ispirante.

l'ultimo ha detto...

Grazie Nazzarè; Gesù Messia ti benedica e dia pace.
Il vento soffia dove vuole e tu ne odi il suono, ma non sai da dove viene né dove va; così è per chiunque è nato dallo Spirito». Giov. 3,8

Nazareth Cristiano ha detto...

Grazie caro Ultimo ricambio le benedizioni. Volevo dire anche un altra cosa: siccome mi sono permesso sul mio sito a scrivere un post sull'argomento e prontamente ho ricevuto minacce dal solito individuo che agisce in anonimato, vorrei anche io mandare una risposta in forma legale perché sono stanco delle sue minacce perché a me non sembra molto cristiano minacciare una persona per motivi religiosi e non mi sembra nemmeno corretto andare sui blog altrui e imporre di togliere post o immagini o descrivere la propria opinione:

La minaccia è un reato, punito dal codice penale con una multa o, nei casi più gravi, anche con il carcere fino ad un anno. Il reato sussiste quando si prospetta a qualcuno un male futuro, un danno ingiusto, con parole o con atti, in modo espresso o tacito, ma comunque in grado di turbare o di diminuire la libertà psichica e morale della vittima.
(Codice penale articolo 612)

Questa è criminalità e non cristianesimo.