Shofar

Shofar
IL SUONO DELLO SHOFAR

domenica 14 giugno 2015

Già la scure è posta alla radice degli alberi.

Già la scure è posta alla radice degli alberi: ogni albero che non produce frutti buoni viene tagliato e gettato nel fuoco.Matteo: 3,10.
 Non c'è infatti albero buono che faccia frutto cattivo, né vi è albero cattivo che faccia frutto buono; 44 perché ogni albero si riconosce dal proprio frutto; infatti non si colgono fichi dalle spine, né si vendemmia uva dai rovi. 45 L'uomo buono dal buon tesoro del suo cuore tira fuori il bene, e l'uomo malvagio dal malvagio tesoro del suo cuore tira fuori il male; perché dall'abbondanza del cuore parla la sua bocca. Luca: 6,43-45

Così è scritto e così è stato detto per bocca di Giovanni Battista e del Messia Gesù.
Questo è un monito perenne per tutti i portatori di frutti cattivi: La scure è già posta alla vostra radice e verrete tagliati e gettati nel fuoco, "senza pietà", infatti, il tempo dei"Goym" sta per scadere: chi ha orechie per intendere intenda.
Verrete tagliati alla radice, implacabilmente, con forza, e la potenza dello Spirito Santo aggirà con taglio netto, alla fonte.
Guai agli scribi letterati, e ai neo-farisei cristiani, implacabile sarà lo zelo del Messia Gesù nei vostri confronti, una recisione netta verrà eseguita, e più non sarete.
In profondità avverrà il taglio, cosicchè non germoglierete in eterno, infatti, tagliato l'albero dalle radici, "non si manifesterà più".
Lo smarrimento e la paura saranno vostri fedeli alleati, la confusione e la menzogna prenderanno possesso di voi, non troverete chi vi sosterrà, e soli vagherete nei deserti di belial.
                                                      Sal 40:1 Al direttore del coro. Di Davide. Salmo.
Ho pazientemente aspettato il SIGNORE,
ed egli si è chinato su di me e ha ascoltato il mio grido.
2 Mi ha tratto fuori da una fossa di perdizione,
dal pantano fangoso;
ha fatto posare i miei piedi sulla roccia,
ha reso sicuri i miei passi.
3 Egli ha messo nella mia bocca un nuovo cantico
a lode del nostro Dio.
Molti vedranno questo e temeranno,
e confideranno nel SIGNORE.
4 Beato l'uomo che ripone nel SIGNORE la sua fiducia,
e non si rivolge ai superbi né a chi segue la menzogna!
5 O SIGNORE, Dio mio, hai moltiplicato i tuoi prodigi e i tuoi disegni in nostro favore;
nessuno è simile a te.
Vorrei raccontarli e proclamarli,
ma sono troppi per essere contati.
6 Tu non gradisci né sacrificio né offerta;
m'hai aperto gli orecchi.
Tu non domandi né olocausto né sacrificio per il peccato.
7 Allora ho detto: «Ecco, io vengo!
Sta scritto di me nel rotolo del libro.
8 Dio mio, desidero fare la tua volontà,
la tua legge è dentro il mio cuore».
9 Ho proclamato la tua giustizia nella grande assemblea;
ecco, io non tengo chiuse le mie labbra;
o SIGNORE, tu lo sai.
10 Non ho tenuto nascosta la tua giustizia nel mio cuore;
ho raccontato la tua fedeltà e la tua salvezza;
non ho celato la tua benevolenza
né la tua verità alla grande assemblea.
11 Tu, o SIGNORE, non rifiutarmi la tua misericordia;
la tua bontà e la tua verità mi custodiscano sempre!
12 Poiché mali innumerevoli mi circondano;
i miei peccati mi pesano
e non posso più guardarli.
Sono più numerosi dei capelli del mio capo
e il mio cuore vien meno!
13 Liberami, o SIGNORE!
Affrèttati in mio aiuto!
14 Siano delusi e umiliati
quelli che cercano l'anima mia per farla perire!
Si ritirino coperti di vergogna
quelli che si rallegrano delle mie sventure!
15 Siano confusi per la loro infamia
quelli che mi deridono.
16 Gioiscano e si rallegrino in te quelli che ti cercano;
quelli che amano la tua salvezza dicano sempre: «Il SIGNORE è grande!»
17 Io sono misero e povero,
ma il Signore ha cura di me.
Tu sei il mio aiuto e il mio liberatore;
o Dio mio, non tardare!
     Così è in eterno.

1 commento:

Nazareth Cristiano ha detto...

E' molto bello il verso 4 del Salmo 40 che dice: "Beato l'uomo che ripone nel SIGNORE la sua fiducia, e non si rivolge ai superbi né a chi segue la menzogna!"

Che coincidenza eh? Mi ricorda qualcuno! ;-)